colori Pantone

L’imbianchino e la scelta dei colori Pantone

Imbiancare la casa è certamente un fattore di assoluta importanza da curare al massimo. Per questo vale la pena optare verso i colori Pantone per avere una casa con tinte di tendenza, anche questi comunque da scegliere correttamente per dare risalto agli ambienti della casa.

La disponibilità di una vasta gamma di scale cromatiche favorisce senza dubbio la scelta del colore, ma spesso occorre la presenza di un esperto per consigliare le tinte giuste da scegliere per ogni stanza e ottenere un risultato impeccabile.

L’esperto in questione ovviamente è l’imbianchino, che con la sua professionalità ed esperienza assicura un lavoro a regola d’arte e soprattutto tinte giuste e perfettamente calibrate per ogni stanza. Scopriamo meglio come i colori Pantone possono agevolare il lavoro dell’imbianchino.

Facilità di scelta con i colori Pantone

I colori Pantone sono di grande aiuto nella scelta delle tinte per la casa e l’imbianchino ha a sua disposizione una tabella di sfumature che permette di personalizzare al meglio ogni ambiente.

Nati attorno agli anni Cinquanta del secolo scorso, questi colori classificati per codice hanno permesso di identificare la giusta tinta ogni qualvolta serve anche fare un ritocco e l’ampia gamma di tonalità disponibili ha facilitato la scelta in modo assolutamente notevole.

Diffusasi in poco tempo in tutto il mondo, la classifica di colori Pantone è utile per tradurre le diverse tinte nel sistema di stampa a quadricromia, che utilizza il magenta, il ciano, il nero e il giallo.

Per questo motivo ogni colore Pantone oggi viene indicato con un codice che viene composto da una parola che indica il colore e da un numero a due cifre, che indica la famiglia di appartenenza del colore. Poi vengono aggiunte le cifre che consentono di individuare anche le altre sfumature del colore da utilizzare.

Come usare i colori Pantone

Al momento di scegliere un colore l’imbianchino può servirsi della scala Pantone per scegliere le tinte per dipingere le pareti e assecondare al meglio i desideri del cliente.

Uno dei modi più adottati per scegliere un colore Pantone è attraverso le mazzette, che permettono di avere sotto gli occhi tutte le varie sfumature dei colori ed è possibile decidere sia la tinta di base sia ulteriori abbinamenti.

In base alla scelta del cliente l’imbianchino prende nota del codice, oppure dei vari codici nel caso occorra realizzare diversi tipi di colori, e comunica i codici al colorificio.

Le tinte vengono quindi realizzate prendendo in considerazione le varie indicazioni e mescolando tutti i pigmenti che servono per ottenere il colore scelto.

La cosa positiva del sistema Pantone è quella di poter ottenere lo stesso colore realizzato precedentemente con margini di errore assolutamente ridotti, facilitando anche il lavoro dell’imbianchino.

Per poter utilizzare altre latte della tinta scelta quando non bastano per finire i lavori, è consigliabile tenere da parte i codici del colore realizzato, che può servire anche per fare dei ritocchi in futuro. In questo modo si ha la certezza di riottenere lo stesso colore utilizzato nella prima fase di tinteggiatura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *